Di Virginia Lupi
Coe: si ride amaro con il genio inglese

Sense of humour e dintorni

È spiazzante Jonathan Coe sul palco del Festival della Mente dove è invitato a parlare, indovinate un po’, di umorismo. Lui che nei suoi romanzi graffia con le parole e spesso ride amaro della società britannica. Una sua definizione di umorismo? “La risata assomiglia all’orgasmo. È lo sfogo di una tensione. È, come scrive Freud, l’economia della spesa psichica”.
Sulla sua tecnica di romanziere, più che mai efficace grazie a flash back continui e una struttura frantumata delle storie, ci svela che “il segreto è quello di prendere due immagini scollegate fra loro e condurle a una collisione momentanea. Così scatta la risata.”
“Gli inglesi - prosegue - soffrono di repressione. Siamo un popolo che ha nel proprio intimo correnti di sofferenza e le combattiamo con l’umorismo”. Jonathan Coe è cresciuto nutrito dalla cultura dell’ironia e humour inglese in cui le persone non dicono mai esattamente ciò che pensano, anzi, nascondono sempre le proprie reali intenzioni dietro una barricata di doppi sensi. È la quintessenza del modo di pensare, parlare, scrivere ed essere britannici nella politica, nella vita familiare e nella letteratura. Insomma, dobbiamo ringraziare gli inglesi incapaci di esternare i loro sentimenti per tanta, inconfondibile, letteratura.

Jonathan Coe, laureato a Cambridge e a Warwick, è considerato uno dei più importanti talenti narrativi inglesi. È autore di tre biografie (H. Bogart, J. Stewart e B.S. Johnson), due libri per ragazzi (La storia di Gulliver raccontata da Jonathan Coe, Lo specchio dei desideri, e numerosi romanzi, tra cui: La Banda dei brocchi, La pioggia prima che cada (2007), I terribili segreti di Maxwell Sim (2010), V.O. (2011), Expo 58 (agosto 2013) per Feltrinelli.
La lingua geniale
Invitata nei licei classici di tutta Italia, dove aiuta i ragazzi a scoprire che il greco antico non… Leggi tutto
Viva il latino
A che serve il latino? È la domanda che, mentre sudiamo sulle traduzioni, spesso ci facciamo. In Viva… Leggi tutto
Con le radici in cielo
Alessandro D’Avenia spolvera la memoria di Leopardi portandolo in vetta alle classifiche
Ossimori papali
E se il prossimo Papa fosse un vescovo amico di Putin? É la ricostruzione fantastica di Mauro Mazza
Tutti pazzi per l'allieva
É appena passata in tv la fiction L’Allieva, tratta dalla serie di romanzi di Alessia Gazzola, che vede protagonista Alice Allevi, medico legale. Un’occasione per leggere i suoi libri
L'altro festival
Accanto al celeberrimo Lucca Comics, il Borda! Fest, una rassegna che accende, finalmente, i riflettori su una cultura non mainstream dall’alto valore culturale e artistico
Archivio Libri
Il lato oscuro di Katniss (Diana Nova) 06/05/16 17:38
La ricetta della scuola felice (Germano La Monaca) 11/03/16 15:57
Egomaniaci (Germano La Monaca) 23/12/15 17:02
L'economia che non ti aspetti (La Redazione) 03/12/15 13:12
Scaffali diversi (Alberto Buttini) 03/12/15 13:06
Alessandro D'Avenia presenta “Ciò Che Inferno Non È” (Chiara Colasanti) 16/11/14 15:45
C’è chi del leggere ha fatto una professione (Greta Pieropan) 06/11/14 12:36
Donne da raccontare, le artiste! (Greta Pieropan) 14/03/14 12:44
Per dieci minuti sarò un’altra (Redazione di Roma) 13/02/14 11:04
Innamorarsi d’inverno non è una buona idea… (Greta Pieropan) 11/12/13 10:49